Quantcast
Ads by Muslim Ad Network









al-Imran Farsi:: Ghodratollah Bakhtiari Nejad 

Ayat
3:1Alif, Lam, Mim
3:2Dio! Non c’è altro Dio che Lui, il Vivente, l’Eterno, l’Auto-sussistente.
3:3Egli è Colui che ti invia nella verità il Libro, a conferma di ciò che è stato precedentemente rivelato. Egli ha inviato la Legge di Mosè e il Vangelo di Gesù,
3:4prima di questo, come guida per l’umanità, e ha inviato il Criterio (del giudizio tra il giusto e lo sbagliato). Coloro che rinnegano la fede nei segni di Dio soffriranno il più severo dei castighi. Dio è Eccelso, Potente, Signore della Ricompensa.
3:5Nulla in terra o nei cieli è nascosto a Dio.
3:6Egli è Colui che vi forma negli uteri secondo la sua volontà. Non c’è dio oltre Lui, l’Eccelso, il Saggio.
3:7Egli è Colui che ti ha inviato il Libro. Alcuni di questi versetti sono chiari e dal significato ben definito: costituiscono il cuore stesso della rivelazione; altri invece sono ambigui. Però, coloro nei cui cuori vi è perversità, seguono la parte, che non ha un significato ben stabilito, cercando la discordia e i significati nascosti. Però nessuno oltre Dio conosce i loro veri significati. Coloro che si mantengono fermi nella conoscenza dicono: “Noi crediamo nel Libro. La sua totalità proviene dal nostro Signore e nessuno comprenderà il messaggio, se non uomini dotati della capacità di comprendere”.
3:8“Signore nostro”- dicono- “fai che i nostri cuori non devino, dopo che ci hai guidato, ma concedici la Tua misericordia che proviene dalla Tua stessa presenza. Tu sei Colui che dona una Grazia senza limiti.
3:9Signore nostro! Tu sei Colui che riunirà tutta insieme l’umanità in un Giorno sul quale non vi è dubbio alcuno, perché Dio mai fallisce nella Sua promessa”.
3:10Coloro che rifiutano la fede, non potranno tranne beneficio contro Dio né dalle loro ricchezze né dai loro figli. Loro stessi sono combustibile per il Fuoco.
3:11Come nel caso del popolo del Faraone e di coloro che li hanno preceduti, costoro hanno negato i Nostri Segni e Dio li ha chiamati a rendere conto dei loro peccati, perché Egli è severo nella punizione.
3:12Dì a coloro che rifiutano la fede: “Presto sarete sconfitti e riuniti insieme all’Inferno: un’orribile giaciglio.
3:13C’è stato già per voi un segno nelle due armate che si sono incontrate in combattimento. Una stava combattendo per la causa di Dio, mentre l’altra cercava di resistergli. Costoro videro con i loro occhi che erano il doppio di loro. Però Dio supporta con il Suo aiuto chi desidera. Questo è un avvertimento per chi ha occhi per vedere”.
3:14L’amore per i piaceri mondani attrae gli esseri umani: donne e figli, tesori di oro e d’argento, cavalli di razza, bestiame e terra ben coltivata. Questi sono i possedimenti della vita di questo mondo. Però il migliore dei fini da raggiungere è la vicinanza a Dio.
3:15Dì: “Dovrei darvi la buona novella di cose di molto migliori di queste? Per i giusti ci sono giardini, presso il loro Signore, dove scorrono fiumi. Lì sarà la loro eterna dimora con compagni puri e santi e il compiacimento di Dio. Perché Egli osserva tutti i Suoi servi”.
3:16Coloro che dicono: “Signore Nostro! Noi abbiamo creduto, perdona quindi i nostri peccati e salvaci dall’agonia del Fuoco”.
3:17Coloro che mostrano pazienza, fermezza ed autocontrollo, che sono sinceri nelle parole e nelle azioni, che adorano con devozione, che spendono sulla Via di Dio e che pregano per il perdono alle prime ore del mattino.
3:18Non c’è altro dio che Lui: questa è la testimonianza di Dio, dei Suoi angeli e di coloro che sono dotati di conoscenza, che si mantengono fermamente nella giustizia. Non c’è altro dio che Lui, l’Eccelso, il Saggio.
3:19La religione davanti a Dio è l’Islam. I popoli del Libro hanno dissentito tra di loro, dopo che è stata data loro la conoscenza, solo per polemica. Però, se qualcuno nega i Segni di Dio, Egli è veloce nel calcolo.
3:20Così, se discutono con te, dì: “Io ho sottomesso tutto me stesso a Dio e così hanno fatto coloro che mi seguono”. E dì ai popoli del libro e agli illetterati: “Vi sottomettete?” Se lo faranno, si troveranno nella Retta Guida, ma se si voltano indietro il tuo dovere è esclusivamente quello di comunicare il messaggio. Dio vede tutti i Suoi servi.
3:21A coloro che negano i segni di Dio e uccidono i profeti e tolgono la vita a coloro che insegnano a comportarsi secondo giustizia con l’umanità, annuncia un doloroso castigo.
3:22Costoro sono coloro le cui opere non porteranno alcun frutto in questo mondo e nell’Altro. Non avranno nessuno che li soccorra.
3:23Non hai rivolto lo sguardo a coloro, a cui è stata data una porzione del Libro? Costoro sono stati invitati al Libro di Dio, per decidere le loro dispute, ma alcuni, mostrandosi totalmente irragionevoli, si volgono indietro e rifiutano l’arbitrato.
3:24Dicono: “Il Fuoco non ci toccherà, se non per un breve numero di giorni”, ma le menzogne, che hanno inventato, li hanno spinti a tradire la loro fede.
3:25Però, che cosa proveranno, quando li avremmo riuniti tutti insieme in un giorno sul quale non ci sono dubbi ed ogni anima sarà ricompensata per ciò che avrà compiuto senza subire ingiustizia?
3:26Dì: “O Dio! Signore del Potere. Tu concedi il potere a chi vuoi e togli il potere da chi vuoi. Tu concedi onore a chi vuoi e umili chi vuoi. Nelle Tue mani vi è tutto il bene. In verità, Tu sei l’Onnipotente”.
3:27“Tu fai sì che la notte s’insinui nel giorno e il giorno nella notte. Tu trai il vivo dal morto e il morto dal vivo. Tu dai sostentamento a chi vuoi, senza misura”.
3:28Che i credenti non prendano per amici o aiutanti miscredenti piuttosto che credenti. Se qualcuno di voi lo facesse, non sarà aiutato da Dio, eccetto nel caso in cui lo facciate come precauzione, per guardarvi da loro. Però Dio vi raccomanda di ricordarLo, perché il destino finale è presso di Lui.
3:29Dì: “Sia che voi nascondiate ciò che si trova nei vostri cuori, sia che lo riveliate, Dio ne è consapevole. Egli conosce ciò che si trova nei cieli e ciò che si trova sulla terra. Dio detiene il potere su tutte le cose”.
3:30Nel Giorno in cui ogni anima sarà chiamata ad affrontare tutto il bene e tutto il male che ha compiuto, desidererà che ci sia una grande distanza tra essa e il male. Però Dio vi raccomanda di ricordarLo. Dio è pieno di tenerezza verso coloro che Lo servono.
3:31Dì: “Se amate Dio, seguitemi. Dio vi amerà e perdonerà i vostri peccati. Dio è Perdonatore, Misericordioso”.
3:32Dì: “Obbedisci a Dio e al Suo Messaggero”. Però, se si volgono indietro, Dio non ama coloro che rifiutano la fede.
3:33Dio ha scelto Adamo e Noè, la famiglia di Abramo e la famiglia di Imran su tutto il resto dell’umanità,
3:34in quanto sono discendenti gli uni degli altri. Dio ode e conosce ogni cosa.
3:35La moglie di Imran disse: “O mio Signore! Ti dedico ciò che si trova nel mio seno per il Tuo servizio speciale. Così accettalo da me, perché tu odi e conosci ogni cosa”.
3:36Quando partorì, disse: “O mio Signore! Ho partorito una bambina!”- Dio ben sapeva chi aveva partorito- “E la femmina non è certo simile al maschio. L’ho chiamata Maria e affido lei e la sua discendenza alla Tua protezione contro il Maligno, il reietto”.
3:37Il suo Signore l’accettò. La fece crescere nella bellezza e nella purezza. Fu assegnata alla cura di Zaccaria. Ogni volta che entrava nella sua stanza per andarla a visitare, la vedeva circondata da cibo. Egli disse: “O Maria! Da dove viene tutto questo?” Rispose: “Da Dio. Perché Dio concede sostentamento a chi vuole, senza misura”.
3:38Poi Zaccaria pregò il suo Signore, dicendo: “O mio Signore! Garantiscimi una progenie che sia pura, perché Tu sei Colui che ascolta le preghiere”.
3:39Mentre se ne stava in piedi in preghiera nella santuario, gli angeli lo chiamarono: “Dio ti annuncia la buona novella di Yahya, che testimonia la verità di una Parola da Dio e sarà nobile, casto e profeta, e sarà annoverato tra i giusti”.
3:40Egli disse: “O mio Signore! Come potrei avere un figlio, ora che sono molto vecchio e che mia moglie è sterile?” Gli fu risposto: “Dio compie ciò che desidera”.
3:41Egli disse: “O mio Signore! Dammi un segno!” Gli fu risposto: “Il segno sarà che non parlerai a nessuno per tre giorni se non attraverso dei gesti. Poi celebra le lodi del tuo Signore sempre di nuovo e GlorificaLo alla sera e al mattino”.
3:42Gli angeli dissero: “O Maria! Dio ti ha scelta e ti ha purificata, scegliendoti tra le donne di tutti i popoli.
3:43O Maria! Adora il tuo Signore con devozione, prostrati e inchinati nella preghiera con coloro che si inchinano”.
3:44Questa è una parte dei racconti delle cose invisibili che Noi ti riveliamo, o Profeta, per ispirazione. Tu non eri con loro, quando hanno gettato le frecce per decidere a chi sarebbe stata affidata la cura di Maria. Non eri con loro, quando hanno disputato su questa questione.
3:45L’angelo disse: “O Maria! Dio ti annuncia la buona novella di una Parola da Lui. Il suo nome sarà Gesù il Messia, il Figlio di Maria, onorato in questo Mondo e nell’Altro e condotto vicino a Dio.
3:46Egli parlerà alle persone nella culla e nella maturità. Egli sarà annoverato tra i giusti”.
3:47Ella disse: “O mio Signore! Come potrei avere un figlio, quando nessun uomo mi ha toccato?” L’angelo rispose: “Dio crea ciò che vuole. Quando ha stabilito qualcosa, Egli dice <>.
3:48E Dio gli insegnerà il Libro della Verità, la Legge e il Vangelo.
3:49E lo sceglierà come messaggero per i Figli d’Israele con questo messaggio: “Sono venuto a voi, con un segno dal vostro Signore. Dalla creta forgerò per voi la figura di un uccello e vi soffierò dentro e diventerà un uccello con il permesso di Dio. Guarisco coloro che sono nati ciechi, e i lebbrosi. Resuscito i morti, con il permesso di Dio, e vi rivelo ciò che mangiate e ciò che conservate nelle vostre case”. In verità, in tutto questo ci sarà un segno per voi, se siete credenti.
3:50“Sono venuto da voi per attestare la Legge che era prima di me. E rendo lecito per voi parte di ciò che prima vi era stato negato. Sono giunto da voi con un segno dal vostro Signore. Così temete Dio e obbeditemi”.
3:51“ Dio è il mio Signore e il Vostro Signore. AdorateLo. Questa è la Retta Via”.
3:52Quando Gesù percepì il loro rifiuto di conoscere la verità, disse: “Chi mi aiuterà a compiere l’opera di Dio?”. Risposero i discepoli: “Noi ti presteremo aiuto. Noi crediamo in Dio e tu sii testimone che ci siamo sottomessi”.
3:53“Signore Nostro! Crediamo in ciò che tu hai rivelato e seguiamo il Messaggero. Annoveraci tra coloro che recano testimonianza”.
3:54I miscredenti complottarono e pianificarono, ma anche Dio ha pianificato. Dio è il Migliore di coloro che pianificano.
3:55Dio disse: “O Gesù! Ti prenderò e ti innalzerò fino a Me e ti purificherò dalle falsità di coloro che pronunciano menzogne. Renderò coloro che ti seguono superiori a coloro che rifiutano la fede, nel Giorno della Resurrezione. Poi ritornerete a Me e Io giudicherò tra di voi nelle questioni su cui disputate.
3:56Per quanto riguarda coloro che rinnegano la fede, li punirò con un’agonia terribile in questo mondo e nell’Altro. Nessuno potrà soccorrerli”.
3:57Coloro che credono e compiono opere di bene, saranno da Lui pienamente ricompensati. Dio però non ama chi commette l’ingiustizia.
3:58Questo è ciò che ti recitiamo dei Segni e del Messaggio di Saggezza.
3:59La similitudine di Gesù davanti a Dio è quella di Adamo. Egli lo creato dalla polvere, poi gli disse: “Sii” ed egli “fu”.
3:60La verità proviene solo dal tuo Signore, non essere tra coloro che dubitano.
3:61Se qualcuno dovesse discutere con te in merito a questa questione, dopo che vi è giunta una piena conoscenza, rispondi: “Venite! Riuniamo insieme i nostri figli e i vostri figli, le nostre donne e le vostre donne, noi e voi. Pregate e invocate la maledizione di Dio su coloro che pronunciano menzogne”.
3:62Questa è la verità. Non c’è altro dio oltre Dio. Egli è l’Eccelso, il Saggio.
3:63Però, se si volgono indietro, Dio ben conosce coloro che spargono la corruzione.
3:64Dì: “O popoli del Libro. Venite ad un termine comune tra noi e voi. Che non adoriamo altri che Dio, che non Gli associamo nessuno, che non ci scegliamo tra di noi signori e padroni oltre a Dio Se si volgono indietro, dì: “Siate testimoni che siamo musulmani!”.
3:65“O popoli del Libro! Perché disputate riguardo ad Abramo, quando la Legge e il Vangelo sono stati rivelati dopo di lui? Non comprendete dunque?”
3:66“Voi siete coloro che disputano anche su materie di cui non avete conoscenza! Perché discutete su questioni di cui non avete alcuna conoscenza? Dio sa, mentre voi non sapete”.
3:67Abramo non era né ebreo né cristiano, ma era vero nella fede e sottometteva il suo volere a Dio e non Gli attribuiva dei consimili.
3:68Senza dubbio, tra gli uomini, i più vicini ad Abramo solo coloro che lo seguono, così come il Profeta ed i credenti. Dio è il Protettore di coloro che hanno fede.
3:69Il desiderio di una parte dei popoli del Libro è che tu ti perda. Però, saranno loro a perdersi senza nemmeno accorgersene!
3:70“O popoli del Libro! Perché rifiutate i segni di Dio, di cui siete stati testimoni?”
3:71“O popoli del Libro! Perché coprite la verità con la menzogna e nascondete la verità, anche se ne avete la conoscenza?”
3:72Una sezione dei popoli del Libro dice: “Credete al mattino ciò che viene rivelato ai credenti, ma rifiutatelo alla fine del giorno. Che forse potrebbero volgersi indietro (alla loro ignoranza)”.
3:73E non credete a nessuno, a meno che non segua la vostra religione. Dì: “La guida appartiene a Dio. Egli può dare a chi vuole la rivelazione che ha dato a voi”. Forse coloro che hanno ricevuto la rivelazione, devono discutere davanti al vostro Signore? Dì: “Tutta la grazia si trova nelle mani di Dio. Egli la dona a chi vuole. Dio si prende cura di ogni cosa. Egli conosce ogni cosa”.
3:74Per la Sua misericordia, Egli sceglie specialmente chi vuole, perché Dio è il Signore di una grazia illimitata.
3:75Tra i popoli del Libro, ci sono coloro che, se gli viene affidato un qintar di oro, sono pronti a renderlo. Altri, se gli viene affidata una singola moneta d’argento, non la ripagheranno a meno che non venga loro continuamente domandata, perché dicono: “Non abbiamo il dovere di mantenere l’impegno con questi pagani ignoranti”. Però costoro pronunciano una menzogna contro Dio e lo sanno bene.
3:76Coloro che tengono fede al patto stretto con Dio e agiscono rettamente sono da Lui amati. In verità, Dio ama coloro che agiscono secondo giustizia.
3:77Coloro che svendono il patto stretto con Dio, insieme alle parole dei loro giuramenti, ad un prezzo vile, non avranno alcuna parte nell’Altra Vita. Dio non parlerà loro, non li guarderà nel Giorno del Giudizio e nemmeno li purificherà dei loro peccati. Saranno degni di una punizione terribile.
3:78Tra di loro vi è una parte che distorce la scrittura con la propria lingua. Quando lo leggi, potresti pensare che sia parte della rivelazione, ma non è parte del Libro. Dicono: “Questo proviene da Dio”, ma non proviene da Lui. Costoro pronunciano delle menzogne contro Dio in piena consapevolezza!
3:79Non è possibile che qualcuno, cui viene dato il Libro, la Saggezza e la missione profetica, dica agli uomini: “Adorate me invece di Dio”. Al contrario direbbe: “Adorate Colui che è il Signore di tutti, perché vi è stato insegnato il Libro e lo avete studiato seriamente”.
3:80Nemmeno vi istruirà a prendere angeli e profeti per signori e protettori. Vi offrirebbe forse la miscredenza, dopo che avete sottomesso la vostra volontà a Dio nell’Islam?
3:81Dio ha stretto un patto con i profeti, dicendo: “Io vi do il Libro e la Saggezza. Quando verrà presso di voi un profeta, che conferma ciò che si trova con voi, crederete in lui e gli darete aiuto”. Dio disse: “Siete d’accordo e accettate le condizioni di questo Mio Patto? Risposero: “Sì, siamo d’accordo”. Egli disse: “Allora siatene testimoni ed anche io vi renderò testimonianza”.
3:82Coloro che si volgono indietro sono dei perversi trasgressori.
3:83Cercano una religione diversa da quella di Dio, mentre tutte le creature nei cieli e sulla terra, volenti o no, si sono sottomessi alla Sua volontà? Presso di Lui tutti faranno ritorno.
3:84Dì: “Noi crediamo in Dio, e in ciò che ci è stato rivelato e ciò che è stato rivelato ad Abramo, Ismaele, Isacco, Giacobbe e le tribù e nei Libri dati a Mosè, a Gesù e i Profeti dal loro Signore. Non facciamo nessuna distinzione tra gli uni e gli altri e sottomettiamo la nostra volontà a Dio nell’Islam”.
3:85Se qualcuno desidera una religione diversa dalla sottomissione a Dio, non sarà mai accettata. Costui nell’Altra Vita sarà in compagnia di coloro che hanno perduto qualsiasi bene spirituale.
3:86Come guiderà Dio coloro che respingono la fede, dopo che è stata accettata e recano testimonianza che il Profeta era veritiero e che erano giunti loro chiari segni? Dio non guida un popolo di ingiusti.
3:87La loro ricompensa sarà la maledizione di Dio, dei Suoi angeli e di tutta l’umanità.
3:88Dimoreranno nella maledizione. La loro pena non sarà alleviata e non avranno alcuna tregua,
3:89eccetto coloro che si pentono ed emendano la loro condotta. In verità, Dio è Perdonatore, Misericordioso.
3:90Però, riguardo a coloro che rinnegano la fede, dopo averla accettata e aumentano la loro miscredenza, il loro pentimento non sarà mai accettato, perché si sono perduti.
3:91Coloro che rifiutano la fede e muoiono in questo stato, non sarà accettato nemmeno tutto l’oro che la terra contiene, anche se lo offrissero come riscatto. Per costoro vi è una gravosa pena e non troveranno aiuto alcuno.
3:92In nessun modo diventerete giusti a meno che non doniate liberamente ciò che amate e qualsiasi cosa voi diate, Dio conosce bene la verità.
3:93Tutto il cibo era lecito per i Figli di Israele, eccetto ciò che Israele ha reso proibito per se stesso, prima che la legge di Mosè fu rivelata. Dì: “Portate la Legge e studiatela, se siete veritieri”.
3:94Coloro che, dopo di ciò, continuano ad inventare menzogne riguardo a Dio, sono ingiusti e malvagi.
3:95Dì: “Dio dice il vero. Seguite la religione di Abramo, il puro nella fede. Egli non era un idolatra”.
3:96La prima casa di adorazione stabilita per gli uomini è stata quella di Bakka, piena di benedizioni e di guida per tutti gli esseri.
3:97In ciò vi sono segni manifesti: la stazione di Abramo. Chiunque la raggiunge, è al sicuro. Il pellegrinaggio è un dovere dell’uomo verso Dio per coloro che possono affrontare il viaggio. Però, se qualcuno rinnega la fede, Dio non ha bisogno di nessuna delle Sue creature.
3:98Dì: “O popoli del Libro! Perché respingete i segni di Dio, quando Lui stesso è testimone di tutto quello che fate?”
3:99Dì: “O gente del Libro! Perché cercate di tenere lontani coloro che credono dal sentiero di Dio, cercando di renderlo tortuoso, mentre voi stessi siete stati testimoni del Suo patto?”. Egli è ben consapevole di ciò che fate.
3:100“O voi che credete! Se date ascolto ad una fazione tra i popoli del Libro, costoro vi renderebbero apostati, dopo che avete creduto!”.
3:101“E come vorreste negare la fede, quando vi vengono recitati i segni di Dio e tra di voi vive il Profeta? A chiunque si mantiene vicino a Dio, sarà mostrata una via che è retta”.
3:102“O voi che credete! Temete Dio, come dovrebbe essere temuto, e morite nella sottomissione della fede”.
3:103“Tenetevi stretti, tutti insieme, alla corda che Dio vi ha lanciato. Non dividetevi tra di voi e ricordate con gratitudine le grazie che vi ha concesso, perché eravate nemici e Lui ha unito i vostri cuori nell’amore, così che attraverso la Sua Grazia siete diventati fratelli. Eravate sull’orlo della voragine dell’Inferno ed Egli vi ha salvato. Così Dio vi rende chiari i Suoi Segni, così che possiate essere guidati”.
3:104Che sorga tra di voi un gruppo di persone che invitano a ciò che è buono, comandano ciò che è giusto e proibiscono ciò che è riprovevole. Costoro sono coloro che raggiungono la felicità.
3:105Non siate come coloro che sono divisi e cadono nelle dispute, dopo aver ricevuto chiari segni. Per costoro è stato riservato un doloroso castigo.
3:106Nel Giorno in cui alcuni volti saranno illuminati dalla gioia e altri saranno invece completamente scuri per la disperazione. A coloro, i cui volti saranno avvolti dalla tenebra, sarà detto: “Avete rifiutato la fede, dopo averla accettata? Provate adesso la pena per aver rinnegato la fede”.
3:107Però coloro, i cui volti saranno illuminati di bianco, si troveranno nella luce della misericordia di Dio, dove dimoreranno.
3:108Questi sono i segni di Dio. Noi te li riveliamo nella verità. Egli non intende trattare ingiustamente le proprie creature.
3:109A Dio appartiene tutto ciò che si trova nei cieli e sulla terra. A Lui ogni questione ritorna per essere decisa.
3:110Voi siete i migliori tra le genti, che si sono evolute per il bene dell’umanità. Comandate ciò che è giusto, proibite ciò che è ingiusto e credete in Dio. Se solo i popoli del Libro avessero la fede, sarebbe stato meglio per loro. Tra di loro ci sono coloro che hanno la fede, ma la maggior parte sono dei pervertiti trasgressori.
3:111Non ti faranno alcun male. Se vengono a combattere con te, ti mostreranno le loro schiene, e non avranno alcun aiuto.
3:112Costoro, in qualsiasi luogo si trovino, attirano l’ira di Dio e piantano su se stessi il marchio della destituzione perché hanno rinnegato i Suoi segni, uccidendo i profeti. Si sono ribellati e hanno trasgredito oltre ogni limite.
3:113Tra costoro però non tutti sono uguali. Tra i popoli del Libro ci sono dei giusti che recitano i segni di Dio per tutta la notte e si prostrano in adorazione.
3:114Costoro credono in Dio e nell’Ultimo Giorno. Comandano ciò che è giusto e proibiscono ciò che è riprovevole. Si affrettano ad emulare tutte le buone opere. Costoro appartengono al rango dei giusti.
3:115Del buono che compiono, nulla sarà loro rifiutato, perché Dio conosce bene coloro che agiscono secondo giustizia.
3:116Coloro che rinnegano la fede, non trarranno alcun beneficio né dalle loro ricchezze né dai loro figli davanti a Dio. Costoro saranno Compagni del Fuoco, dove dimoreranno per sempre.
3:117Ciò che spendono in questa vita può essere paragonato a un vento che porta la brina, che colpisce e distrugge i raccolti di coloro che hanno agito ingiustamente contro le proprie anime. Non è Dio che ha agito ingiustamente. Loro hanno agito ingiustamente contro se stessi.
3:118O voi che credete! Non scegliete come confidenti coloro che non fanno parte della comunità; cercheranno di corrompervi, desiderando unicamente la vostra rovina. L’odio è già apparso sulle loro bocche e quanto i loro cuori nascondono è ancora peggiore. Noi abbiamo reso chiari i segni, se avete saggezza.
3:119Voi li amate, ma loro non vi amano. Anche se voi credete in tutto il Libro, quando vi incontrano, dicono: “Crediamo”. Però, quando sono da soli, si mordono le dita delle mani per la rabbia che nutrono verso di te. Dì: “Perite nella vostra rabbia. Dio conosce bene i segreti del cuore”.
3:120Se qualcosa di buono vi accade, si rattristano. Se invece siete colti da qualche sfortuna, si rallegrano. Però se vi manterrete costanti e giusti, la loro astuzia non potrà nuocervi in nessun modo. Dio nella Sua conoscenza abbraccia tutto quello che fanno.
3:121Ricorda o Profeta, quando all’alba hai lasciato la tua famiglia, per schierare i credenti ai posti di combattimento. Dio ode e conosce ogni cosa.
3:122Ricorda che due dei vostri partiti hanno meditato di mostrarsi codardi. Dio era il loro protettore e in Lui i credenti debbono riporre la loro fiducia.
3:123Dio vi ha aiutato a Badr, quando eravate una esigua forza. Allora temeteLo, così che possiate mostrare la vostra gratitudine.
3:124Ricordate che avete detto ai credenti: “Non è abbastanza per voi che Dio vi abbia aiutato con tremila angeli, appositamente inviati?”
3:125Se costoro rimangono fermi e agiscono rettamente, anche se il nemico dovesse violentemente scagliarsi contro di voi, il vostro Signore vi aiuterà con cinquemila angeli guerrieri.
3:126Dio ha fatto di questo un messaggio di speranza per voi e una rassicurazione per i vostri cuori. In ogni caso, la vittoria proviene solo da Dio, l’Eccelso, il Saggio.
3:127Che Egli possa tagliare una frangia dei miscredenti o esporli all’infamia. Che voltino la schiena, frustrati nel loro proposito.
3:128La decisione non appartiene a te ma a Dio. Sia che Egli si volga in misericordia verso di loro o li punisca, costoro sono degli ingiusti.
3:129A Dio appartiene tutto ciò che si trova nei cieli e sulla terra. Egli perdona chi vuole e punisce chi vuole. Dio è Perdonatore, Misericordioso.
3:130O voi che credete! Non praticate l’usura, raddoppiata o moltiplicata, ma temete Dio, così che possiate veramente prosperare.
3:131Temete il Fuoco, che è stato preparato per coloro che rinnegano la fede.
3:132Obbedite a Dio e al Suo Messaggero, così che possiate ottenere la misericordia.
3:133Affrettatevi verso il perdono del vostro Signore e verso il Giardino, la cui ampiezza è quella dei cieli e della terra, preparato per i giusti,
3:134per coloro che spendono liberamente, sia nella prosperità sia nell’avversità, che controllano l’ira e perdonano gli uomini, perché Dio ama coloro che compiono il bene.
3:135Coloro che, avendo compiuto qualcosa di vergognoso, o avendo agito ingiustamente contro le loro anime, si ricordano di Dio e domandano il perdono dei propri peccati- chi può perdonare i peccati se non Dio?- Coloro che non sono mai ostinati nel mantenersi nel male che hanno compiuto,
3:136costoro avranno come ricompensa il perdono del loro Signore e Giardini sotto i quali scorrono dei fiumi, dove dimoreranno. Quale ricompensa eccellente per coloro che agiscono e s’impegnano con fatica.
3:137Eventi storici guidati dalla legge divina si sono verificati durante tutte le epoche storiche. Viaggiate attraverso la terra e guardate qual’ è stata la fine di coloro che hanno respinto la Verità.
3:138Qui vi è un’affermazione chiara per gli uomini, una guida e un’istruzione per coloro che temono Dio!
3:139Quindi non perdete il coraggio, non cadete nella disperazione, perché voi, se siete credenti, avrete il sopravvento.
3:140Se una ferita vi ha toccati, siate sicuri che una ferita simile ha toccato anche gli altri. Questi giorni di varia fortuna sono dati agli uomini a turno, al fine che Dio possa distinguere coloro che credono e che Egli possa prendere dai vostri ranghi dei martiri-testimoni alla verità. Dio non ama coloro che agiscono ingiustamente.
3:141Il fine di Dio è anche quello di purificare coloro che sono veritieri nella fede e di privare delle benedizioni coloro che vi resistono.
3:142Pensate forse che potrete entrare in Cielo senza che Dio metta alla prova coloro che s’impegnano strenuamente per la Sua Causa e rimangono perseveranti?
3:143Voi speravate nella morte ancora prima di incontrarla. Però, ora che l’avete vista con i vostri stessi occhi, sobbalzate.
3:144Muhammad non è più di un messaggero. Molti sono i messaggeri che sono passati prima di lui. Se morisse o fosse ucciso, tornerete forse sui vostri passi? Se qualcuno di voi si voltasse indietro, non farebbe nessun danno a Dio. Però, Dio velocemente ripagherà coloro che Lo servono con gratitudine.
3:145Nessun’anima può morire, se non col permesso di Dio. Il termine è stato scritto. Se qualcuno desidera una ricompensa in questa vita, Noi gliela concederemo. Però, se qualcuno desidera una ricompensa nell’Altra, Noi gliela concederemo. Velocemente Noi ripagheremo coloro che ci servono con gratitudine.
3:146Quanti profeti hanno combattuto sulla via di Dio e con loro hanno combattuto molti uomini buoni? Costoro non persero mai il coraggio. Se incontravano un disastro sulla via di Dio, né la loro volontà s’indebolì e nemmeno desistettero. Egli ama coloro che rimangono fermi e perseveranti.
3:147Tutto ciò che hanno detto è stato: “Signore nostro! Perdona i nostri peccati e qualsiasi cosa che possiamo aver commesso, trasgredendo i nostri doveri. Stabilisci i nostri piedi con fermezza e aiutaci contro coloro che resistono alla fede”.
3:148Dio concederà loro una ricompensa in questo mondo e una ricompensa eccellente nell’Altro, perché Egli ama coloro che compiono il bene.
3:149O voi che credete! Se ubbidite ai miscredenti, vi faranno ritornare sui vostri passi e voi rinnegherete la fede per la vostra stessa perdita.
3:150Dio è il vostro protettore ed Egli è il Migliore Aiuto.
3:151Presto getteremo terrore nei cuori dei miscredenti, perché hanno attribuito a Dio dei consimili, per cui Lui non aveva conferito alcuna autorità. La loro destinazione sarà il Fuoco, orribile dimora degli ingiusti.
3:152Dio ha realizzato la promessa che vi ha fatto, quando voi con il Suo permesso eravate sul punto di sterminare il vostro nemico- fino a quando non siete sobbalzati e siete caduti nella disputa riguardo all’ordine e avete disubbidito, dopo che Egli vi ha portato davanti al bottino che desideravate. Tra di voi ci sono alcuni che si aggrappano a questa vita ed altri che desiderano l’Altro Mondo. Poi Egli vi ha distolto dal vostro nemico al fine di mettervi alla prova. Però poi vi ha perdonato, perché Egli è pieno di grazia verso coloro che credono.
3:153Voi stavate risalendo l’altura senza gettare lo sguardo da nessuna parte, mentre il Messaggero vi stava richiamando indietro. Allora Dio vi ha mandato un’angoscia dopo l’altra per insegnarvi a non addolorarvi per il bottino che avete perduto e per il male che si è abbattuto su di voi. Dio è ben consapevole di quello che fate.
3:154Dopo l’angoscia, Egli ha inviato la calma su alcuni di voi, che erano stati sopraffatti dalla stanchezza. Un altro gruppo tra di voi, era angosciato dai suoi stessi sentimenti, suscitati da pensieri errati nei riguardi di Dio, dovuti all’ignoranza. Dissero: “Che cosa abbiamo guadagnato in questa impresa? Dì: “L’impresa appartiene totalmente a Dio”. Costoro ti tengono nascosti i loro veri sentimenti. Dicono a se stessi: “Se avessimo potuto esprimere un parere su quest’impresa, non saremo stati qui nel mezzo del massacro”. Dì: “Anche se foste rimasti nelle vostre case, coloro per i quali era stata decretata la morte, sarebbero andati dritti al luogo dove sarebbero dovuti morire”. Dio desidera provare che cosa si trova nei vostri petti e purificare ciò che si trova nei vostri cuori. Egli conosce bene i segreti dei vostri cuori.
3:155Coloro tra di voi che si sono voltati indietro, quando i due nemici si sono incontrati- è stato Satana che li ha fatti fallire a causa del male che hanno compiuto. Dio ha cancellato i loro peccati. Egli è Perdonatore, Misericordioso.
3:156O voi che credete! Non siate come i miscredenti, che dicono ai loro fratelli, quando viaggiano per la terra oppure sono occupati in battaglia: “Se fossero rimasti con noi, non sarebbero morti o non sarebbero stati uccisi”. Dio renderà questi pensieri una causa di rimpianto nei loro cuori. Egli è Colui che dà la vita e la morte. Dio vede bene tutto quello che fate.
3:157Se sarete uccisi o morirete sulla vita di Dio, il Suo perdono e la Sua misericordia sono di molto migliori rispetto a tutta la ricchezza che qualcuno potrebbe accumulare.
3:158O se morirete o sarete uccisi, presso Dio sarete tutti ricondotti.
3:159È parte della misericordia di Dio che ti comporti gentilmente con loro. Se fossi stato severo o duro di cuore, si sarebbero allontanati da te. Così passa sopra i loro peccati e domanda per loro il perdono di Dio e consultali nelle questioni. Poi, quando hai preso una decisione, riponi la tua fiducia in Dio, perché Egli ama coloro che ripongono in Lui la loro fiducia.
3:160Se Dio vi aiuta, nessuno vi potrà sopraffare. Se Egli vi abbandona, chi potrà darvi aiuto alcuno? In Dio, allora, i credenti ripongano la loro fiducia.
3:161Nessun profeta potrebbe mai dimostrarsi falso verso la sua missione. Se una persona è falsa in questo modo, nel Giorno del Giudizio dovrà restituire ciò di cui si è appropriata ingiustamente. Ogni anima riceverà ciò che le è dovuto, qualunque cosa abbia guadagnato e nessuno sarà trattato ingiustamente.
3:162È l’uomo che cerca il compiacimento di Dio uguale a colui che attira su di sé la Sua ira e a coloro che dimorano nell’Inferno? Invero, un terribile rifugio.
3:163Ci sono vari gradi alla presenza di Dio ed Egli vede bene tutto quello che fanno.
3:164Dio ha conferito un grande favore ai credenti, quando ha inviato in mezzo a loro un messaggero, che recita loro i Suoi segni, che li santifica e li istruisce nella Scrittura e nella Saggezza, mentre, prima di ciò, si trovavano in errore manifesto.
3:165Quando un singolo disastro vi coglie, anche se voi avete inflitto ai vostri nemici un disastro due volte più grande, dite: “Da dove proviene tutto ciò?” Dì loro: “Proviene da voi stessi, perché Dio ha potere su tutte le cose”.
3:166Quello che hai sofferto il giorno in cui i due eserciti si sono incontrati, è accaduto con il permesso di Dio al fine di consentire ai credenti di dare una prova della loro fede e far sì che gli
3:167ipocriti si rivelassero. A costoro è stato detto: “Andiamo. Combattiamo sulla via di Dio o almeno scacciamo il nemico dalla nostra città”. Risposero: “Se avessimo saputo che ci sarebbe stata una battaglia, certamente ti avremmo seguito”. Quel giorno si trovavano più vicini alla miscredenza che alla fede, dicendo con le loro labbra ciò che non si trovava nei loro cuori. Dio conosce bene ciò che nascondono.
3:168A coloro che sono rimasti indietro e dei loro fratelli uccisi dicono: “Se solo ci avessero dato ascolto, non sarebbero stati uccisi”. Dì: “Allontanate la morte da voi stessi, se dite il vero”.
3:169Non pensare che coloro che vengono uccisi sulla via di Dio siano morti. No, sono vivi e hanno il loro sostentamento alla presenza del loro Signore,
3:170Costoro si rallegrano della grazia di Dio e ricevono buone nuove riguardo a coloro che sono rimasti indietro e che ancora non li hanno seguiti, che non provano alcun timore e non hanno alcuna ragione di addolorarsi.
3:171Costoro si gloriano nella Grazia di Dio, Che non permette che la ricompensa dei fedeli vada perduta.
3:172Coloro che rispondono alla chiamata di Dio e del Profeta, anche dopo essere stati sconfitti, e coloro che compiono il bene e si tengono lontani dal male, avranno una grande ricompensa.
3:173Gli uomini dicono loro: “Un grande esercito si è radunato contro di voi. Temeteli”. Questo però accresce solo la loro fede. A coloro cui è stato detto: “Dio è sufficiente per noi ed Egli è il Migliore dei protettori”.
3:174Costoro ritornano con la grazia e la ricchezza da Dio. Nessun male li ha colti, perché hanno cercato il Suo compiacimento. Egli è il Signore delle grazie senza limiti.
3:175Solo il Malvagio vi suggerisce la paura dei suoi seguaci. Non lasciatevi spaventare da loro, ma temete Me, se avete fede.
3:176Che non ti addolorino coloro che si dirigono in fretta verso la miscredenza. Non arrecheranno a Dio alcun danno. Il piano di Dio è che Egli non assegnerà loro nessuna porzione nell’Altra Vita, ma un severo castigo.
3:177Coloro che acquistano la miscredenza al prezzo della fede, non arrecheranno a Dio alcun danno, ma avranno un severo castigo.
3:178Che i miscredenti, che persistono nella negazione di Dio, non pensino che la tregua, che abbiamo concesso, possa essere loro di beneficio. Concediamo una tregua affinché possano crescere nell’iniquità. Riceveranno però una vergognosa punizione.
3:179Dio non lascerà i credenti nella condizione in cui si trovano adesso, fino a quando non avrà separato i malvagi dai sinceri. Dio non vi svelerà nemmeno i segreti dell’invisibile, ma Egli sceglie i Suoi Profeti, secondo la Sua volontà. Così credete in Dio e nel Messaggero. E, se crederete e compirete il bene, avrete una ricompensa senza misura.
3:180Non lasciate che coloro che con avarizia trattengono i beni, che Dio ha concesso attraverso la Sua misericordia, pensino che ciò sia un bene. Questo è per loro un male. Presto ciò che avaramente trattengono sarà girato attorno ai loro colli come un collare nel Giorno del Giudizio. A Dio appartiene l’eredità dei cieli e della terra. Egli è ben consapevole di tutto ciò che fate.
3:181Dio ha udito la derisione di coloro che affermano: “In verità, Dio è povero e noi siamo ricchi!” Sicuramente annoteremo le loro parole e l’assassinio dei profeti e diremo: “Assaggiata la pena del Fuoco che brucia
3:182a causa delle azioni ingiuste che le vostre mani hanno inviato prima di voi”, perché Dio non arreca mai danno a coloro che Lo servono.
3:183Costoro dicono anche: “Dio ha accettato la promessa di non credere a nessun messaggero a meno che non ci mostri un sacrificio consumato dal Fuoco”. Dì: “Sono giunti da voi profeti con chiari segni e persino con quelli che domandate. Perché allora li avete uccisi, se quello che dite è vero?”
3:184Se ti rinnegano, allo stesso modo furono rinnegati i profeti prima di te, che sono venuti con chiari segni, con le Scritture e il Libro dell’illuminazione.
3:185Ogni anima dovrà assaggiare le morte e solo nel Giorno del Giudizio vi sarà concessa una piena ricompensa. Solo colui che è salvo dal Fuoco ed è ammesso nel Giardino, sarà vincitore, perché la vita di questo mondo non è altro che beni e vuote parole ingannatrici.
3:186Sarete certamente provati nei vostri beni e in voi stessi e dovrete udire molte cose che vi addoloreranno, da coloro che hanno ricevuto la rivelazione prima di voi e da coloro che adorano molti dei. Però, se perseverate con pazienza e vi guardate dal male, questa sarà una prova della vostra determinazione.
3:187E ricordate che Dio ha stretto un patto con i popoli del Libro, per renderlo manifesto e chiaro all’umanità e non per occultarlo. Costoro invece lo hanno gettato dietro le spalle e hanno comprato con esso qualche miserabile bene! Hanno compiuto, in verità, un vile scambio.
3:188Non pensate che, coloro che esultano per ciò che hanno compiuto e amano essere lodati per ciò che non hanno fatto, non pensare che possano scampare al castigo. Per loro è in serbo un gravoso castigo.
3:189A Dio appartiene il dominio dei cieli e della terra.. Egli ha potere su tutte le cose.
3:190Nella creazione dei cieli e della terra e nell’alternanza tra il giorno e la notte, ci sono segni per uomini che comprendono.
3:191Costoro sono coloro che si ricordano di Dio, mentre sono in piedi, seduti oppure coricati su un fianco e contemplano le meraviglie della creazione nei cieli e sulla terra con il pensiero: “O Dio, non li hai creati per nulla. Gloria a Te. Concedici la salvezza dalla punizione del Fuoco!”
3:192“Signore Nostro! Chi Tu ammetti nel Fuoco, in verità copri di vergogna. In verità, coloro che compiono il male, non avranno nessuno che li soccorra”.
3:193“Signore nostro! Abbiamo udito la voce di chi ci chiama alla fede: “Credete nel Signore” e noi abbiamo creduto. Signore Nostro! Perdona i nostri peccati, cancella le nostre iniquità e richiama a Te le nostre anime in compagnia dei giusti”.
3:194“Signore Nostro! Concedici ciò che hai promesso attraverso i Tuoi Messaggeri e salvaci dalla vergogna del Giorno del Giudizio, perché Tu non infrangi mai le promesse”.
3:195Il loro Signore ha accettato la loro preghiera e ha risposto: “Non lascerò che le opere di nessuno di voi vadano perdute, uomini o donne, ognuno di voi è come l’altro. Coloro che hanno lasciato le loro case e sono stati scacciati, coloro che hanno sofferto per la Mia Causa, hanno combattuto e sono stati uccisi, sono stati da Me perdonati per le loro iniquità e sono stati ammessi in Giardini, sotto i quali scorrono ruscelli, una ricompensa dalla Mia Presenza”. Dalla Sua Presenza derivano le migliori ricompense.
3:196Che non ti inganni la facilità con cui i miscredenti si muovono sulla terra,
3:197il loro godimento è poca cosa. La loro dimora ultima sarà l’Inferno: quale orribile giaciglio.
3:198Per coloro che temono il loro Signore, ci sono giardini sotto i quali scorrono i fiumi, dove dimoreranno per sempre- un dono dalla Presenza di Dio. Ciò che si trova alla presenza di Dio è la migliore benedizione per i credenti.
3:199Ci sono tra i popoli del Libro coloro che credono in Dio, nella rivelazione che è stata inviata a te e quella che è stata inviata a loro, e si prostrano umilmente davanti a Lui. Costoro non venderanno i segni di Dio per un miserabile prezzo! Per costoro c’è la ricompensa presso il loro Signore e Dio è veloce nel calcolo.
3:200O voi che credete! Perseverate nella pazienza e la costanza. Incitatevi nella perseveranza, fortificatevi a vicenda e temete Dio, così che possiate prosperare.



Share this Surah Translation on Facebook...